È green il Data Center del CSI Piemonte che gestisce e monitora i servizi digitali della Pubblica Amministrazione, 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno.

Negli ultimi 5 anni infatti, pur raddoppiando la sua potenza di elaborazione, il Consorzio ha migliorato l’efficienza energetica dell’8%, ridotto i consumi del 20% e di conseguenza diminuito le emissioni di anidride carbonica di 432 tonnellate, che equivalgono indicativamente ad avere piantato 21.600 alberi.

Per essere ancora più green il Consorzio ha poi selezionato gestori in grado di rifornire il 100% di energia prodotta da fonti rinnovabili. Un passo importante perché i data center utilizzano così tanta energia che sono definiti “energivori”: ne consumano più del 60% per l’alimentazione delle componenti elaborative e la restante parte per il loro raffreddamento.

Il CSI ha ottenuto un buon risultato di efficienza, da un lato adottando macchine di ultima generazione, di dimensioni più ridotte, meno energivore ma più potenti, dall’altra intervenendo proprio sui sistemi di raffreddamento, attraverso interventi come il free cooling che recupera freddo dall’ambiente nei mesi invernali.

A conferma poi delle scelte del Consorzio in tema di efficienza energetica e sostenibilità ambientale, il CSI ha ottenuto anche il rinnovo della certificazione ISO 50001, lo standard internazionale per la gestione energetica efficiente e una conseguente riduzione delle emissioni di CO2

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here